Un anno passa rapido, un mese mai

La citazione di Leo Longanesi mi sembra perfettamente calzante a questi ultimi trenta giorni. Quando ho pensato di aprire questo blog l’ho fatto con un’unica regola: scrivere quando mi andava e, ovviamente, quando il tempo me lo permetteva. Non è mai passato tanto tempo da un post all’altro, eppure le ultime quattro settimane sono stateContinua a leggere “Un anno passa rapido, un mese mai”

Corollari di bellezza

«Indosserai la tua bellezza» scriveva John Keats in una sua poesia. Un concetto affascinante, che in un certo senso riprende una delle citazioni più famose di Oscar Wilde: «Bisogna essere un’opera d’arte, o indossarla». Mi sono accorto che questo blog era diventato un po’ troppo nostalgico – non che io non lo sia, se nonContinua a leggere “Corollari di bellezza”

Cristallizzare la mania per Liszt

Più il tempo passa e più si diventa nostalgici. Ovvio, se si pensa all’accumulo di esperienza e ricordi. Così, tra matrimoni, ferie e il ferragosto incombente eccomi a ripensare all’estate di dieci anni fa. Proprio oggi, infatti, uscita il debutto degli XX, gruppo tanto rilevante quanto amato dagli hipster millennial. A maggio era uscito, invece,Continua a leggere “Cristallizzare la mania per Liszt”

Anima e (hard) core

In estate le notizie sembrano più liquide del solito. Sarà per il caldo forte che pare imperverserà per tutta la stagione. Ad ogni modo, Thom Yorke è tornato. Questa volta in maniera quasi classica: niente Torrent, annunci last minute o robe così. Certo, una settimana di preavviso non è tanto; quanto basta, però, per evitareContinua a leggere “Anima e (hard) core”